La kermesse Caccia Village, che si tiene in maggio al centro fiere di Basta Umbra costituisce un appuntamento nazionale, con collegamenti internazionali, per cacciatori, imprenditori, associazioni, professionisti, cultori ed appassionati.

Domenica 14 maggio, presso la Sala Europa del centro fieristico, Caccia Village 2017 ha dato vita ad una vivace tavola rotonda intitolata “Verso la wildlife economy del cratere, una risposta alla crisi post-terremoto”.

L’incontro è stato coordinato e moderato da Vladimiro P. Palmieri, la tematica è stata introdotta e brevemente tratteggiata da Bernardino Ragni, “inventore” della filosofia-progetto Wildlife Economy.

Il mondo venatorio organizzato era presente con il presidente nazionale dell’Arcicaccia Sergio Sorrentino, il suo direttore generale Osvaldo Veneziano, il presidente umbro Emanuele Bennati; il presidente nazionale della Federcaccia, Gianluca Dall’Olio ed il direttore dell’organo associativo Marco Ramanzini; il presidente umbro della Coldiretti Albano Agabiti ed il funzionario regionale della CIA Sauro Rossi, rappresentavano l’associazionismo agricolo; Oliviero Olivieri, presidente del Parco Nazionale Monti Sibillini, ha portato il contributo di tale importante realtà territoriale del “cratere”; l’evento ha destato l’interesse e la partecipazione di un’importante delegazione della Regione Toscana, guidata da Bantini, direttore dell’Assessorato caccia e pesca. La politica regionale umbra è stata efficacemente rappresentata da Fernanda Cecchini assessore alla caccia, all’ambiente e all’agricoltura, la quale ha presenziato i lavori e tratto le conclusioni della tavola rotonda.

Download presentazione powerpoint

Lascia un commento

required
required, will not be published